I servizi alberghieri… quando e perchè fanno la differenza

In una fase di mercato in cui ormai tutti gli alberghi si equivalgono a livello di pulizia e di offerta di camere,ciò che veramente fa la differenza e’ la qualità e la quantità dei servizi offerti.

Quantificare  monetariamente una serie di servizi fino ad oggi da molti dati inclusi non e’ semplice.

E questo per due motivi: dalla parte dell’albergatore non avere dato importanza a ciò che si offriva diventa estremamente limitante ed imbarazzante in quanto si rende conto di avere perso una notevole fetta di ricavi, dalla parte del cliente dovere pagare per avere dei servizi che molti ancora danno inclusi sembra ingiusto e non equo.

Come risolvere allora questa situazione estremamente delicata per fare uscire entrambe le parti comunque soddisfatte?

Prima di essere albergatori, revenue,marketing o quant’altro vediamo di capire i vari tipi di clienti della nostra struttura e poniamoci la domanda di cosa ognuno di loro si aspetta o vorrebbe da noi.

Per fare un esempio molto banale pensiamo al commercialista che calibra il suo onorario in base al numero di scritture contabili, al numero di consulenze,ecc.

A questo punto cerchiamo di diversificare la nostra offerta tariffaria in base alla tipologia del nostro cliente, al canale con cui fa le sue prenotazioni, e in base alla booking windows.

Qualcuno si chiederà perche’ anche in base al canale.

Pensiamo al cliente che prenota con lo smartphone tramite Ota o sito ufficiale mentre e’ in macchina. Ha poco tempo e necessita di informazioni chiare e concise per scegliere in rapidità la soluzione ottimale.

Ha già scelto la rosa di alberghi prenotabili magari in base a quella che lui reputa il voto minimo complessivo della struttura, deve solo decidere cosa gli interessa come servizi aggiuntivi (colazione, frigobar,area fitness, spa e quant’altro).

Che e’ insonorizzata se lo aspetta, che ci sia la tv pure, anche che il materasso sia comodo, figuriamoci il bagno….. non perdiamoci ad elencare tutta la serie di dotazioni della camera. Lui non ha voglia e tempo per leggere.  Vuole solo capire bene cosa c’e’ e cosa non c’e’ e decidere liberamente ed in rapidità in base alle sue esigenze.

Per il cliente che arriva alle otto di sera e parte alle 5 del mattino non interessa la colazione o la spa, magari solo un menù easy serale eventualmente servito in camera, o un’area in cui leggersi tranquillamente un libro o il giornale.

Diversifichiamo l’offerta trasmettiamola in maniera chiara, creiamo pagine di descrizione solo x chi le vuole leggere e saremo soddisfatti entrambi: albergatore e cliente.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s